Moneta:

 

Giovanni Canonica e il suo Barolo “Paiagallo”

Pic by rossodiserapiemonte.it

Naturale, tradizionalista e anticonformista.

Descrivere il territorio del Barolo è impresa assai difficile. Si tratta di un ambito ampio, complesso, frazionato e popolato da produttori con filosofie diverse e spesso contrapposte tra di loro. Ogni vignaiolo, grande o piccolo che sia, celebra il proprio rapporto con il terroir ed esalta lo stile unico delle bottiglie che produce.

Giovanni Canonica grazie al suo Barolo proveniente dal cru “Paiagallo” è senz’altro un protagonista autentico di questa terra nobile. Si tratta di meno di 2 ettari di vigneto con esposizione sud-est, altezza 350 metri s.l.m. e terreno argilloso.

posizione del cru Paiagallo

Giovanni Canonica, nato nel 1960, si iscrive alla Scuola Enologica di Alba spinto dal fatto che i suoi genitori possedevano uno spicchio di vigna a ridosso di Barolo. Inizia a vinificare nel 1983, pigiando l’uva con i piedi e imbottigliando senza aggiungere solforosa. Inizialmente nessuno voleva comprare il suo vino perché aveva il fondo, non era pulito e quindi erano in molti a credere che non potesse conservarsi ed evolvere. Per 15 anni ne ha imbottigliato pochissimo, vendendone la maggior parte sfuso. La situazione cambiò radicalmente quando un anno arrivarono dei giapponesi che comprarono l’intera produzione. Dall’anno 2000 Canonica imbottiglia l’intera produzione di poche migliaia di bottiglie. 

La casa-agriturismo “Quarto Stato” di Canonica si trova proprio in centro a Barolo, di fronte al comune. Se avrete la fortuna di visitare la cantina scoprirete che Giovanni non ha segreti da nascondere.

In vigna il lavoro è il meno invasivo possibile. Le vigne più vecchie hanno circa trent’anni, le più giovani la metà. Le rese per ettaro si aggirano intorno ai 70 quintali, non c’è concimazione e l’erba cresce libera tra i filari prima di essere interrata. La vendemmia viene fatta a Ottobre.

In cantina la fermentazione avviene in acciaio, cemento o vetroresina e dura da trenta a quaranta giorni proprio come la macerazione. Il vino riposa fino alla malolattica, dopodiché il Barolo riposa in botti grandi di legno. Durante la vinificazione non c’è controllo delle temperature, sono banditi i prodotti di sintesi e l’uso della solforosa è ridotto al minimo essenziale. Secondo Canonica non ci sono “annate migliori o peggiori”, ciascuna annata ha qualcosa di unico da raccontare per chi è disposto ad ascoltare. L’approccio di questo vignaiolo, che si definisce tradizionalista e allo stesso tempo agisce da anticonformista in questi tempi omologati e industrializzati, è sotto ogni punto di vista il più naturale possibile.

Abbiamo assaggiato il Barolo “Paiagallo” 2011.

Bottiglia di Barolo "Paiagallo" di Giovanni Canonica

 

Colore. Rosso scarico con sfumature che preannunciano note aranciate.

Olfatto. Complesso, penetrante, profondo, avvolgente. Frutta matura, viola, rosa, spezie, terra, sottobosco, cuoio, balsamico. Chi più ne ha più ne metta. Indimenticabile!

Gusto. Pieno, verticale, elegantemente austero e ricco. Si percepisce chiaramente il vigore del frutto, l’alcol è bilanciato, i tannini sono nobili e ben integrati, l’acidità marcata. La bevibilità è coinvolgente e straordinariamente appagante, il sorso è vivo, netto, lunghissimo. E’ un vino dalla personalità inconfondibile che richiede concentrazione e tempo. Ha da poco superato il periodo della giovinezza entrando nella sua fase di maturazione e lascia chiaramente scorgere un decennale potenziale evolutivo. Non per niente anche personaggi del calibro di Luigi Veronelli e Giuseppe Rinaldi hanno sempre parlato con rispetto di Giovanni Canonica.

Un’ultima cosa che lascia il segno quando si parla del Barolo “Paiagallo”: il pazzesco rapporto qualità/prezzo!

Visita la scheda prodotto per aggiungere

"Barolo Paiagallo 2013 - Giovanni Canonica" al tuo carrello.

 

Contattaci

  •  

    Via Matteotti n.15,

    26013 Crema (CR), Italia

  •  

    (+39) 320 328 1994

    (+39) 338 541 7999

  •  

    info@winecalling.com

Pagamenti

x

Questo sito internet utilizza i file cookie. Continuando ad utilizzare questo sito internet acconsentite ad utilizzare i nostri file cookie. Più informazioni